Ma perché i clienti non aumentano?

Eppure sono molto attivo sui social e i post che mi fa l’agenzia prendono molti like

Dove sto sbagliando?

Se non ti sei mai posto queste domande allora fermati qui, questo articolo non fa per te. Lascia perdere!

Ma se invece:

  • ti sei fatto queste domande almeno una volta
  • ti sei messo d’impegno a pubblicare contenuti su Facebook ed Instagram ma i risultati non si vedono
  • i contenuti che ti passa l’agenzia sono carinissimi, creativi e fighissimi ma fino ad oggi non hanno aumentato di un centesimo il tuo fatturato

continua a leggere perché questo post ti sarà molto utile.

Potresti capire cos’è che non sta funzionando e raccogliere ottimi spunti per iniziare a creare contenuti che convertono i tuoi utenti in clienti!

Allora? Ti interessa?
Beh, se sei arrivato fin qui allora sì.

Quindi non perdiamo altro tempo ed iniziamo.

I 3 Gravi Errori che Stanno Distruggendo il tuo Marketing sui Social (e che la tua vecchia agenzia non ti farà mai notare)

Errore n°1: COPIARE la concorrenza

"Se lo fanno tutti allora devo farlo anch'io"

“Se lo fanno tutti allora devo farlo anch’io”

Copiare la concorrenza è l’errore più grave che tu possa mai fare sui social. Perché più farai di tutto per inseguire i competitor sul loro terreno e più li farai crescere.

In che modo?

Il tuo pubblico vedrà i tuoi contenuti e capirà SUBITO che si tratta di un tentativo di inseguire la concorrenza.

Quindi perché dovrebbero scegliere la COPIA quando possono avere l’originale?

Questo è l’errore numero 1 che fa la maggior parte degli imprenditori in Italia e che molto probabilmente stai facendo anche tu.

I motivi sono 2:

  • ANSIA da prestazione dell’imprenditore
  • INCOMPETENZA delle vecchie agenzie

Vediamoli nel dettaglio.

Causa n° 1: ANSIA da prestazione dell’imprenditore

L’imprenditore (cioè tu, in questo caso) si fa prendere dall’ansia quando scrollando su Facebook ed Instagram vede i post della CONCORRENZA e non quelli della sua azienda.

E pensa: “Guardali, ci sono tutti tranne io!” E va nel panico.

Preso dalla paura di RIMANERE INDIETRO, l’imprenditore inizia a voler pubblicare a manetta qualunque cosa pur di essere presente “in qualche modo”.

Non avendo una strategia, l’imprenditore pensa che sia da furbi imitare la concorrenza: “Se lo fanno loro vuol dire che funziona, no?”.

Il RISULTATO di questa genialata è l’esatto opposto: i suoi potenziali clienti finiscono dritti nelle braccia della concorrenza. Che quindi guadagna nuovi clienti GRATIS, senza il minimo sforzo.

Complimenti!

Causa n°2: INCOMPETENZA delle vecchie agenzie

Per decenni le vecchie agenzie di comunicazione hanno vissuto di GRAFICA OFFLINE (cataloghi, brochure, bigliettini da visita, ecc.).

Poi con l’arrivo del web hanno dovuto ampliare i servizi offerti infilando nel menù la creazione dei siti web e la gestione delle pagine social.

Oggi, pur di venderti un servizo in più, ti convincono che sia necessario essere sui social e che il modo migliore di esserci è attraverso le loro GRAFICHE CREATIVE.

Che altro non sono che l’IMITAZIONE dei contenuti di qualche “big” del mercato replicate in piccolo e modificate per riuscire a confezionare alle meno peggio qualche contenuto “figo” con il tuo logo!

In pratica fanno con te e la tua azienda esattamente ciò che fanno con TUTTI gli altri, cioè adattare le strategie dei grandi ai casi più piccoli (come il tuo) per farti prendere tanti mi piace e cuoricini!

Se anche tu sei VITTIMA di una di queste due cause mi dispiace molto per te.

Nel migliore dei casi ti sei fatto prendere dall’ansia e hai improvvisato un po’ pur di non perdere terreno con la concorrenza.

Nel peggiore dei casi ti sei fatto ammaliare dalle grafiche creative della tua vecchia agenzia che però finora non hanno portato un soldo in più nella tua cassa.

In meno sì, ne sono sicuro. Ma in più: ZERO.

Come rimediare

Prima di tutto SMETTI DI COPIARE la concorrenza.

Poi inizia a capire che le grafiche creative che ti passa la tua vecchia agenzia non ti porteranno da nessuna parte.

Prenderai pure tanti mi piace ma con like e cuoricini non paghi stipendi e bollette.

Quello che devi fare è rispondere a queste domande:

Cos’è che ti differenzia dalla concorrenza?

Perché le persone dovrebbero scegliere te invece dei tuoi competitor?

La risposta a queste domande ti darà quello che io chiamo FATTORE DIFFERENZIANTE, uno degli elementi più importante base del mio metodo di marketing sui social che utilizzo per tutti i miei clienti.

Il fattore differenziante è ciò che ti rende unico e ti differenzia dalla concorrenza. È l’argomento principale da trattare sui tuoi canali social.

Invece di copiare la concorrenza e pubblicare grafiche creative “ad cazzum”, CONCENTRA IL FUOCO sul tuo fattore differenziante. È di questo che devi parlare per attirare i clienti interessati ai tuoi prodotti e servizi.

Prenderai molti meno like e cuoricini, te lo garantisco.

Ma il telefono inizierà a squillare, le mail arriveranno e sempre più facce nuove metteranno piede nella tua attività.

Il tutto grazie al fatto di aver semplicemente investito il tuo tempo nell’uscire FUORI DAL CORO raccontando ciò che ti DISTINGUE da tutti gli altri.

Errore n°2: Pubblicare grafiche creative

Alcuni esempi di grafiche creative per i social media

Alcuni esempi di grafiche creative per i social media

Ecco qua il secondo grave errore che sta distruggendo il tuo marketing sui social proprio in questo momento.

Ciò che sanno fare bene le vecchie agenzie è riuscire convincerti che gli unici contenuti che oggi “funzionano” sui social siano le grafiche creative FIGHE e DIVERTENTI.

Come quelle di Barilla, Ceres, Taffo, e compagnia bella.

Cioè quei brand a cui le vecchie agenzie “si ispirano” per creare i contenuti dei loro clienti.

Capisci da solo che questo modo di fare non ti porterà DA NESSUNA PARTE.

Mentre il tuo obiettivo è quello di SFRUTTARE le potenzialità dei social per aumentare il fatturato, l’obiettivo delle vecchie agenzie è COLLEZIONARE mi piace e cuoricini per tenerti contento grazie ai loro contenuti “fighi” e divertenti.

Ma come ben sai il marketing si fa per VENDERE di più. Stop. Il resto è fuffa.

Divertire il tuo pubblico nella speranza che poi si ricordi di te e delle tue grafiche creative non può essere l’obiettivo del tuo marketing sui social.

Come rimediare

Ti svelo un segreto: non è vero che sui social funzionano solo i contenuti fighi e divertenti. Anzi, è il CONTRARIO!

Anche sui social, quando sono realmente interessate, le persone vogliono sapere tutto di te, dei tuoi prodotti e dei tuoi servizi.

Come funzionano?

Che caratteristiche hanno?

Che problemi concreti risolvono?

Cosa ne pensa chi già li usa?

Le risposte a queste domande devono essere gli ARGOMENTI dei tuoi prossimi contenuti.

Lascia perdere la fuffa e concentrati su ciò che può davvero aiutarti a far crescere la tua azienda.

Di nuovo, prenderai meno like e cuoricini. Ma il telefono inizierà a squillare.

E non sarà la tua vecchia agenzia che ti propone l’ultima trovata creativa che ha avuto il grafico stagista per dare un po’ di BRIO alla tua pagina Facebook…

Errore n°3: Non distribuire i contenuti (a pagamento)

No ads, no party

No ads, no party

Pur di strapparti una vendita, finora ti hanno convinto che Facebook ed Instagram siano GRATIS.

Ed in teoria è così. Devi solo pagare i contenuti (cioè il compenso dell’agenzia) e basta.

Ma oggi, se ti va di lusso, SOLO IL 10% dei tuoi fan, forse, vede un tuo contenuto non sponsorizzato.

E il 10% è già una percentuale altissima. Puoi considerarti molto fortunato se riesci ad avere una “reach organica” del 5%.

Reach organica è il termine tecnico che usiamo noi del settore per indicare una delle specie rare del web ormai IN VIA D’ESTINZIONE.

Oggi le pagine aziendali sui social sono PENALIZZATE da molti fattori. Uno su tutti: troppa CONCORRENZA.

Ci sono così tanti contenuti che Facebook ed Instagram scelgono quali mostrare agli utenti in base ai cavilli dei loro ALGORITMI e in base all’umore di Mark Zuckerberg quando si sveglia la mattina.

Se la congiunzione astrale è favorevole hai la minima speranza che forse una persona su mille vedrà i tuoi contenuti.

Ma se gli astri non sono allineati e la fortuna è contro di te allora i tuoi contenuti torneranno nuovamente nell’OBLIO in cui sono stati finora per essere visti solo da te, dai tuoi collaboratori e dai tizi hai pagato per farli.

Sono sicuro che più o meno ti sei già accorto che la visibilità dei tuoi contenuti è quasi PARI A ZERO. E che quindi la tua presenza sui social ha un IMPATTO INSIGNIFICANTE nella vita del tuo pubblico.

In cuor tuo, ne sono convinto, sai benissimo che per avere un po’ di visibilità su Facebook ed Instagram devi INVESTIRE qualche soldino per far girare meglio i tuoi contenuti.

Il problema è che nessuno finora ha avuto il CORAGGIO di dirtelo.

Perché?

Posso darti 2 motivi:

1. Tu vuoi spendere il minimo indispensabile.
E quindi la tua vecchia agenzia ti ha fatto il prezzo più basso pur di chiudere la vendita e farsi pagare, giustamente, solo per la creazione e la pubblicazione dei suoi contenuti creativi.

Oppure

2. La tua vecchia agenzia non lo sa fare.
E quindi stai pagando persone che non hanno la minima idea di come si costruiscano le campagne di marketing sul web, dato che vengono da DECENNI di carta stampata, settore in cui sono molto più esperte.

Loro sanno bene che il marketing su internet è molto più DIFFICILE della vecchia pubblicità offline di una volta. Quella per cui bastava stampare la grafica creativa sui cartelloni 6×3 per tenere contento il cliente.

Eh no, sul web ci sono i NUMERI.

Le campagne riportano il conteggio esatto di quante persone sono realmente state coinvolte, il numero di click, di conversioni, di contatti generati, ecc. Meglio starne alla larga…

Come rimediare

Mettiti l’anima in pace: senza un BUDGET PUBBLICITARIO per la distribuzione dei contenuti non andrai da nessuna parte.

Non è una teoria, un approccio, una visione. È un dato di fatto supportato da anni di esperienza nel settore.

Quindi inizia a pensare a quale possa essere per te un budget sostenibile per le tue campagne sui social.

Non mi riferisco al mettere in evidenza i post usando l’app di Facebook o Instagram dal cellulare. Quello è il modo più veloce per buttare via i tuoi soldi (ti spiegherò a breve perché in un altro articolo).

Esistono invece strumenti molto più avanzati per le CAMPAGNE PUBBLICITARIE sui social.

E faresti bene ad iniziare a considerarli se vuoi sfruttare seriamente le potenzialità dei social per raggiungere i tuoi reali obiettivi di business.

Ricapitolando

I 3 ERRORI più gravi per il tuo marketing sui social sono:

  1. Copiare la concorrenza
  2. Pubblicare solo contenuti creativi
  3. Non distribuire i contenuti a pagamento

Per RIMEDIARE invece devi:

  1. Puntare su ciò che ti differenzia dalla concorrenza
  2. Creare contenuti interessanti per il tuo pubblico
  3. Stabilire un budget pubblicitario per le tue campagne

Vuoi migliorare il tuo marketing sui social?

Spero che questo articolo ti sia piaciuto.

Ora hai 2 possibilità:

  1. Prova a fare tutto da solo
    Potresti farcela oppure no. Ti faccio i miei migliori auguri, ma in entrambi casi dovrai togliere tempo prezioso al tuo lavoro col rischio di commettere altri errori…
  2. Contattami
    Per scoprire cosa posso fare per te ed aiutarti ad ottenere risultati più velocemente.

A te la scelta.

Chiama ora
Open chat
1
Ciao! 👋
Come posso aiutarti?
Powered by